“Sei un genio!” – 150 storie di successo e idee innovative web.

Valerio Ferron - mastro liutaio - uno dei "geni" raccontati nel libro di Giampaolo Colletti

Valerio Ferron – uno dei “geni” raccontati nel libro di Giampaolo Colletti

Giampaolo Colletti nel libro ‘Sei un genio!’, edito da Hoepli ha raccolto otre 150 storie con un elemento in comune: alla base dell’attività imprenditoriale c’è un’idea innovativa per presentarsi, aggregare una community, fidelizzare un cliente, vendere un prodotto o un servizio, incrementare il business.

Ed è proprio quell’idea innovativa a fare la differenza, consentendo di superare anche una fase di crisi.

Afferma Giampaolo Colletti:

Questi Artigeni sono eccellenti nel loro lavoro e geniali nel trovare soluzioni per proporre prodotti o servizi innovativi. Non bastano però le idee. Perché per vincere la sfida dei mercati e competere in questi anni liquidi non basta lavorare bene. Occorre farlo al meglio.

I monaci del monastero di Norcia, ad esempio, commercializzano la loro tradizionale birra Nursia su un sito multilingua con e-commerce integrato. Genio è anche Valerio Ferron, maestro liutaio di 29 anni, nella sua bottega di Cremona lavora nella stessa maniera in cui lavorava il grande maestro Stradivari nel ‘600 ma grazie alle foto pubblicate su Instagram da sua moglie che raccontano le sue creazioni, adesso è una star conosciuta in tutto il mondo. La torrefazione Carbonelli di Napoli è un’azienda di famiglia con 35 anni si storia, nel 2001 ha aperto il sito aziendale e da dieci anni vendono su Caffècarbonelli.it. Gli ordini online hanno raggiunto punte del 60%.
A Fabriano, Sandro Tiberi è maestro cartaio digitale. Il 52enne entrato nelle cartiere trent’anni fa e poi messosi in proprio ha creato una startup innovativa che utilizza nanotecnologie idrorepellenti applicandole alle superficie della carta per farla diventare resistente all’acqua o all’olio. Paolo Badano, savonese di 47 anni, che da più di 20 anni è costretto su una sedia a rotelle a causa di un incidente stradale, ha dato vita a Genny, una biga che segue il moto umano liberando le mani.
Tra le montagne trentine cinque ingegneri hanno brevettato un alveare hi-tech con cui monitorare lo stato di salute delle api online. A Milano Rosalba Piccinni, 44 anni, è la prima cantafiorista italiana: crea composizioni con i fiori e con la voce e su richiesta fa le consegne delle sue composizioni con tanto di serenate a domicilio.


Fonte: www.ansa.it/lifestyle

You may also like...

Lascia un commento