Il colore nella creazione del logo aziendale

IL COLORE È UNO DEI FATTORI PIÙ POTENTI NELLA CREAZIONE DI UN LOGO VINCENTE!

cubo-8

Esistono fior fior di studi che testimoniano l’importanza del colore nella costruzione di tutta l’immagine aziendale e quindi del messaggio che l’azienda stessa vuole trasmettere ai propri clienti. La parte della componente cromatica di un logo non è affatto un aspetto da sottovalutare, in quanto spesso entrano in gioco elementi di natura psicologica che possono influenzare in maniera diretta l’interesse e di conseguenza la volontà di acquisto da parte del cliente. Insomma sembra chiaro che il colore nella creazione del logo, del brand e della sua veste grafica sia un fattore davvero determinante.

Ma perchè il potere psicologico del colore è così determinante per un logo?  Il colore ha una particolare forza comunicativa intrinseca e innesta dei meccanismi psicologici che intervengono nell’interazione con l’utente finale. Il colore ha il potere di veicolare significati senza l’utilizzo delle parole. Unito ad altri elementi come forme, simboli, numeri e parole, il colore di un logo aiuta a innestare un certo grado di empatia nel cliente/consumatore verso un determinato brand o prodotto. Il cliente è così più incline a fidarsi di ciò che l’azienda gli propone, e senza ombra di dubbio più propenso a procedere ad un eventuale acquisto. La ricerca di questa empatia è alla base delle leggi del marketing moderno dove domina la forza persuasiva dell’emotività e dell’identificazione personale.

Nella creazione del brand il colore incarna quindi un duplice significato: uno di tipo psicologico che consiste nel coinvolgimento emotivo dell’utente, e l’altro di tipo pratico che si concretizza nella capacità di emergere tra la miriade di brand concorrenti. Alcuni studi confermano in toto questo duplice ruolo mettendo in evidenza tra l’altro come il 90% dei giudizi istintivi pronunciati dagli utenti su determinati prodotti siano basati essenzialmente sulla composizione cromatica delle rispettive identità grafiche. Questo è dovuto al fatto che il colore è il fattore principale che determina il carattere, la personalità di un brand.

Di seguito alcuni dati citati sul sito designbeep.com testimoniano l’importanza dell’elemento cromatico per il brand:

  • il 94% delle persone considera l’aspetto visuale fondamentale;
  • l’80% ritiene che il colore sia decisivo nel riconoscimento del brand;
  • l’81% pensa che il colore apporti un vantaggio competitivo per l’azienda.

Tutto questo significa semplicemente che la scelta del colore nella realizzazione del logo non può e non deve essere fatta a cuor leggero ma presuppone la piena consapevolezza di ciò che l’azienda rappresenta e dei valori che intende veicolare attraverso le diverse forme grafiche.

Vogliamo darvi ancora qualche spunto in più. Prendiamo come esempio 5 colori (che guarda caso sono anche i colori ufficiali del logo Google): il rosso, l’arancione, il giallo, il verde e il blu.
Il colore rosso è comunemente associato ai significati di pericolo, passione, desiderio, eccitazione ed energia. Nella creazione del brand è da usare con parsimonia proprio perchè veicola sensazioni alquanto estreme che possono destabilizzare l’utente.
Il colore arancione incarna invece la freschezza, la gioventù, la creatività, il divertimento e l’avventura. In ragione di questi significati lo si ritrova assai spesso utilizzato nella creazione grafica di brand giovani e innovativi in contrasto l’idea di lusso e tradizione.
Il giallo è il colore dell’ottimismo, del sorriso, della felicità, della gioia, dell’amicizia, della trasparenza e dell’intelligenza. Abbinato a un buon design, il giallo è in grado di dar vita a creazioni grafiche davvero straordinarie e accattivanti.
Il verde è praticamente sinonimo di natura, vitalità, ma anche di ricchezza e prestigio (è il colore dei soldi). In tal senso può essere utilizzato per “colorare” brand legati sia al mondo dell’ecologia e del biologico, sia a quello della finanza e delle banche.
Il blu è uno dei colori più utilizzati nell’arte grafica. Trasmette affidabilità, fiducia, desiderio di comunicare, ma anche autorevolezza e signorilità. È usato spessissimo nella creazione di brand aziendali e professionali.

In conclusione possiamo dunque affermare che, nel concepimento e nella realizzazione del brand aziendale in tutte le sue declinazioni, la scelta del colore è certamente un elemento di vitale importanza perchè “gioca” con la percezione dei potenziali clienti influenzandone la psicologia. E alla fine, si sa, la decisione d’acquisto è un fatto soprattutto psicologico!

You may also like...

Lascia un commento